Arcidiocesi di
Oristano
Mons. ANTONINO ZEDDA (don Toz)

Per comunicare con il parroco

Telefono fisso: 0783/296719 

Cellulare: 3475412899 

sanjoseph@virgilio.it    (mail ufficiale della parrocchia)

toninozedda@virgilio.it  (mail personale)

Programma settimanale
Domenica 17 Marzo - Domenica 24 Marzo
17
Domenica
II domenica di Quaresima
 
II domenica di Quaresima
ore 8: Invit. Uff. Letture e Lodi
ore 8,30: Messa: Nanneddu Accareddu
ore 10,30: Messa: pro populo
 
 
18
Lunedý
ore 7: Invit. Uff. Letture e Lodi
ore 7,30: Messa: Chiara e Giovanni
 
 
19
Martedý
San Giuseppe - Festa
ore 7: Invit. Uff. Letture e Lodi – Ora media
ore 7,30: Messa: in onore del nostro amato patrono
 
 
20
Mercoledý
ore 7: Invit. Uff. Letture e Lodi e Ora media
ore 17,30: Messa: Quintino Steri
ore 18: Catechesi quaresimale: La Liturgia delle Ore (don Tonino)
 
 
21
Giovedý
ore 7: Invit. Uff. Letture e Lodi e Ora Media
ore 17,30: Vespri e Messa: Marianna e Antonio
 
 
22
Venerdý
ore 7: Invit. Uff. Letture e Lodi
ore 7,30: Messa: pro populo
ore 19: Via CRUCIS comunitaria
 
 
23
Sabato
ore 7: Invit. Uff. Letture, Lodi e Ora Media
ore 18: Primi Vespri,
ore 18,30: Messa: Scanu Umberto e Teresina
 
 
24
Domenica
III domenica di Quaresima
ore 8: Invit. Uff. Letture e Lodi
ore 8,30: Messa: Innocenzo e Sandro
ore 10,30: Messa: Mattana Giuseppina e Calò Salvatore
 
 
AVVISI
Martedì 19: Festa di san Giuseppe
Mercoledì 20: ore 18 (Sala Cenacolo) - Catechesi quaresimale : La Preghiera della Chiesa (La Liturgia delle Ore); ore 19,30: Incontro Gruppo catechisti
Venerdì 22: ore 19: Via Crucis comunitaria
IN ASCOLTO DELLA PAROLA
Questa II domenica di Quaresima ci offre uno squarcio di luce gloriosa, una gloria però che è a caro prezzo. Luca, nel brano di vangelo, dice che l’aspetto del suo volto divenne altro e il vestito di lui bianco sfolgorante. Si badi bene, non un altro volto ma un volto altro, un volto cioè che accoglie in pienezza e concretamente, visibilmente addirittura, il volto di Dio mentre Gesù pregava. La preghiera è lo spazio in cui l’uomo accoglie la santità di Dio. Nel volto di Cristo, Dio svela il suo volto: Dio nessuno l’ha mai visto, il Figlio Unigenito, che è rivolto verso il seno del Padre, lui lo ha narrato. Il tema della preghiera di Gesù in questo racconto deve investire anche la nostra idea di preghiera: la preghiera agisce davvero su chi prega, lavora sulla sua identità (il volto), la preghiera fa emergere il nostro profondo. Il tutto nel racconto di Luca avviene nella conversazione di Gesù con Mosè ed Elia; la preghiera di Gesù è allora ascolto della Parola contenuta nella Scrittura, un ascolto che è conversazione con Dio; preghiera che diviene viva esperienza della comunione dei santi. Il Padre oggi offre una risposta definitiva: Questi è il Figlio mio, l’Eletto. Ascoltatelo! Iniziando la Quaresima domenica scorsa, abbiamo capito che c’è una lotta da compiere, oggi la voce stessa del Padre risuona per indicarcene la via: l’ascolto. L’antico precetto di Israele, Shemà, ora ha un indirizzo preciso: dobbiamo ascoltare Lui, Gesù, il Figlio, l’Eletto. La sua identità traspare dal suo volto. Pietro, Giovanni e Giacomo salgono faticosamente sul monte e lì vedono il volto di Gesù diventare altro e le sue vesti sfolgorare; vedono Mosè ed Elia dialogare con Gesù sul suo esodo doloroso che avrebbe affronteto passando per le acque di morte, per l’abisso della sofferenza. La strada è già decisa, anche per noi: la lotta è possibile perché Cristo ha vinto a caro prezzo, non si può ingaggiare quella lotta se non passando per un esodo doloroso. Altre vie non ce ne sono. Buon cammino. TOZ
 
 
Copyright © 2011 Parrocchia San Giuseppe Lavoratore - TharrosNet © 2011