ARCIDIOCESI di
Oristano
Mons. ANTONINO ZEDDA (don Toz)

Telefono fisso: 0783/296719  

Cellulare: 3475412899 

sanjoseph@virgilio.it    (mail ufficiale della parrocchia)

toninozedda@virgilio.it  (mail personale)

PEC: toninozedda@pec.virgilio.it  

kızılay web tasarımistanbul dedektif ingilizce tercüme
Categoria: News
sabato 14 marzo 2020
LA NOSTRA QUARESIMA desertica e sofferente
eppure sentiamo vicino Ges¨, eppure siamo una comunitÓ anche se ciascuno in casa propria
themes/parrocchia.oristano.sangiuseppelavoratore/uploads/mkNews/attachments/1603_IMG-20160519-WA0006.jpg
 

UNA SOSTA NEL CAMMINO COMUNITARIO

 

(lontani ma non distanti)

 La Chiesa Italiana, le singole diocesi e quindi anche la Nostra, per uniformarsi ai decreti del Governo ed evitare il diffondersi del Coronavirus, hanno decretato la cessazione di tutte le celebrazioni comunitarie. Alcune diocesi (come quella di Roma) hanno anche deciso di chiudere le chiese sia per motivi di sicurezza che per evitare qualsiasi possibilità di contatto fra le persone. Una decisione difficile nel momento in cui la preghiera è l'ancora di molte persone per affrontare un momento così difficile. Nella nostra Diocesi per ora le chiese rimangono aperte per la preghiera personale. Domani terza di Quaresima sarà una domenica senza Messe: la prima volta dopo chissà quanti secoli. Sono sempre più numerose le parrocchie e le diocesi che in questa settimana hanno utilizzato Facebook. Queste celebrazioni online secondo alcuni garantirebbero ai fedeli un minimo di vita di preghiera, in questo periodo di emergenza in cui le chiese sono chiuse. In alcune parrocchie i presbiteri utilizzano i mezzi della comunicazione sociale per diffondere la preghiera del santo Rosario, la Via Crucis e le celebrazioni eucaristiche. Anche il nostro arcivescovo mons. Roberto Carboni, sabato 14 alle ore 17 ha celebrato una Santa Messa, andata in onda su SUPER TV, e domenica celebrerà una Messa, in diretta streeming, dalla cattedrale di Ales.

 

La particolare condizione che stiamo vivendo – come Chiesa Arborense - ci chiede di accogliere l'invito a restare dentro casa permettendoci di riscoprire la gioia di un tempo condiviso. Possiamo trasformare questo momento anche in un tempo privilegiato da dedicare alla preghiera personale e in famiglia. Siamo invitati a riscoprire il grande valore della preghiera personale, della meditazione quotidiana della parola di Dio e della Comunione Spirituale.

Il principio cardine di questa rinnovata o (per molti fedeli) anche nuova forma spirituale è aiutare i fedeli a comprendere la necessità di rimanere a casa e di evitare comportamenti che possano mettere in pericolo la propria e l'altrui salute. Bisogna evitare in ogni modo di inviare messaggi che possano essere erroneamente intesi come una convocazione.

Anche la nostra comunità parrocchiale vuole raggiungere tutti i fratelli e le sorelle solo spiritualmente (non mi piace usare il termine virtualmente, perché la comunione e la preghiera, anche se non sono vissuti nello stesso luogo e nello stesso tempo, sono altrettanto reali e veri).

Continuiamo a celebrare a porte chiuse in comunione con tutto il popolo di Dio, seppur in sua assenza. Per ciò che riguarda la comunione fuori dalla Messa o quella per i nostri anziani e malati in casa, non essendo possibile porre il rito previsto (anche per la difficoltà della distanza che non si potrebbe realizzare) in questo tempo non sarà possibile distribuire la santa Comunione. Sarà assicurata dal parroco agli ammalati solo sotto forma di viatico.

Abbraccio tutti specie i bambini della catechesi e gli anziani; saluto con affetto tutti i collaboratori, in primo luogo i catechisti, i lettori e i ministri della Comunione. Ogni giorno durante la Liturgia delle Ore e la santa Messa mi sento in Comunione con tutta la Comunità: prego san Giuseppe, nostro potente patrono e protettore della Chiesa Intera, affinché interceda, con la sua sposa la Vergine Maria, presso il trono di Dio  e possa cessare questo flagello che sta facendo soffrire e preoccupare il mondo intero.

 

 

Separati da tutti,

 siamo uniti a tutti,

 per stare a nome di tutti

 al cospetto del Dio vivente.

il vostro presbitero Tonino

 
don TOZ
Allegati
COMUNIONE SPIRITUALE (PDF - 68.16 KB)
Copyright © 2011 Parrocchia San Giuseppe Lavoratore - TharrosNet © 2011